logo-risarcimenti&rimborsi

    3518551851

    info@risarcimentierimborsi.it

    Facebook

    Instagram

    Via Sorda Samperi, 27
    Modica (RG)
    P.Iva 05539390871
    Copyright 2019 Risarcimenti & Rimborsi.
    All Rights Reserved.

    Assegno di vedovanza 2022: ecco le news!

    assegno-di-vedovanza-2022-news

    Nei precedenti articoli abbiamo affrontato l’assegno di vedovanza 2022 da più prospettive, abbiamo visto infatti: Assegno di vedovanza 2022: a chi spetta? Ecco i requisiti necessari!Assegno di vedovanza 2022: INPS e documentazione necessaria e Assegno di vedovanza 2022: ecco come richiederlo in 3 semplici mosse!
    Oggi, dunque, tratteremo tutte le news inerenti l’assegno di vedovanza nel 2022!

    Assegno di vedovanza 2022: news?

    Sebbene non siano in molti a conoscere l’assegno di vedovanza, c’è chi ha cercato e cerca tutt’ora delle succose novità inerenti l’assegno di vedovanza 2022.
    Ma prima di scoprire quali sono state le novità apportate nel 2022, occorrerà spiegare che cosa sia l’assegno di vedovanza.
    L’assegno di vedovanza – o assegno per il nucleo familiare ai pensionati – è un assegno che viene erogato alle persone che risultino essere invalidi civili al 100% o invalidi civili totali e che siano vedovi e stiano percependo una pensione di reversibilità.
    Quest’ultimo punto è prioritario tanto quanto gli altri, infatti la mancata percezione della pensione di reversibilità o la percezione della pensione di reversibilità per lavoro autonomo o altra cassa previdenziale nega automaticamente il diritto alla richiesta dell’assegno di vedovanza.
    L’assegno di vedovanza può, quindi, essere elargito a coloro che stiano percependo una pensione di reversibilità da lavoro dipendente sia del settore pubblico che del settore privato. Quest’incremento mensile sarà automaticamente aggiunto alla pensione di reversibilità che si sta già percependo mensilmente.
    L’incremento parte da un minimo di 19,59 euro ad un massimo di 52,91 euro mensili. 
    Quest’oscillare delle cifre è dovuto al reddito annuale del vedovo, invalido richiedente.
    Per redditi annui fino ai 27.889,67 euro si avrà diritto ad un aumento mensile pari a 52,91 euro, mentre per un reddito annuo fra i 27.889,67 euro e i 31.296,62 euro si avrà diritto ad un aumento mensile pari a 19,59 euro.
    Si rammenta, inoltre, che sarà possibile richiedere gli arretrati fino a cinque anni prima dal momento della richiesta – fino al momento in cui si aveva regolare diritto – per una cifra mai superiore ai 3000 euro.

    Assegno di vedovanza 2022: chi può ottenerlo?

    Dunque, riepilogando, ad ottenere l’assegno di vedovanza nel 2022 sarà chi risulterà

    • Essere vedovo/vedova attraverso apposito documento che mostri la data di vedovanza
    • Essere invalidi al 100% o invalidi civili totali, dimostrabile con un verbale ufficiale del medico legale INPS il quale dichiarerà l’invalidità
    • Star percependo una pensione di reversibilità per i lavoratori dipendenti, dimostrabile attraverso un documento che riporti il numero e la categoria della pensione che si sta percependo

    Inoltre, sarà importante avere a portata di mano i seguenti documenti

    • DSU o dichiarazione dei redditi annua per dimostrare i propri redditi annui e avere dunque diritto all’aumento massimo o minimo tramite assegno di vedovanza
    • Carta d’identità 
    • Codice fiscale

    Ma il coniuge non è l’unico a poter ottenere l’assegno di vedovanza 2022.
    Difatti, è possibile esercitare il diritto all’assegno di vedovanza anche per gli eredi – in caso il diretto interessato e spettante non abbia potuto fruirne e sia anch’esso defunto.
    Si ricorda che gli eredi potranno richiedere gli arretrati dell’assegno di vedovanza 2022 al posto del vedovo o vedova invalido al 100% per tutto il periodo di spettanza ma sempre per una cifra inferiore ai 3000 euro totali.

    Assegno di vedovanza 2022: cosa cambia dal 2021?

    Siamo giunti alla domanda fatidica: quali sono le novità dell’assegno di vedovanza 2022 rispetto all’assegno di vedovanza 2021?
    Assolutamente nessuna.
    Le dinamiche, come gli importi e le documentazioni necessarie, non sono mutate nell’arco dell’anno e questo ha portato ad una completa immobilità per quanto riguardano i cambiamenti dell’assegno di vedovanza.
    Come sempre, quindi, l’assegno di vedovanza 2022 e la pensione di reversibilità sono direttamente collegati. Non si potrà aver diritto nè accesso alla maggiorazione mensile data dall’assegno di vedovanza 2022 se non si sta già percependo una pensione di reversibilità; oltre a ciò sarà necessario essere invalidi civili totali o al 100% e essere vedovi.
    Ciò che non cambia anche quest’anno è la possibilità di richiedere gli arretrati spettanti.
    Difatti, non è sempre immediato pensare ad ogni minima dovizia burocratica, soprattutto in un momento di dolore così grande, ed è quindi umano e comprensibile che ci possa sfuggire un’agevolazione come l’assegno di vedovanza, seppur spettante.
    Ecco perché, entro cinque anni dal momento in cui si fa domanda – per tutto il periodo in cui se ne ha diritto e fino ad una somma pari ai 3000 euro – si potranno richiedere gli spettanti e dovuti arretrati dell’assegno di vedovanza.
    Per qualsiasi altra curiosità in merito, vi rimandiamo alle conclusioni, dove potrete scoprire come e dove contattarci agevolmente per poter ottenere un facile e pratico aiuto nella richiesta del vostro assegno di vedovanza 2022 o dei vostri arretrati dell’assegno di vedovanza 2022.
    In ogni caso, ricordate che noi di Risarcimenti e Rimborsi siamo qui per voi, con i nostri articoli informativi e il nostro blog; ché per noi al primo posto vi è il cliente!

    Conclusioni

    Sei un invalido civile al 100% che può richiedere gli assegni di vedovanza 2022 e gli arretrati degli assegni di vedovanza 2022 ma non sai come effettuare la domanda o hai provato a recarti da Caf e Patronati ma senza successo? Noi di Risarcimenti e Rimborsi siamo specializzati in pratiche di richiesta dell’indennità di accompagnamento e di tutto ciò che riguarda la sfera della disabilità e saremo lieti di effettuare la richiesta per l’assegno di vedovanza INPS per te – o per un tuo caro – al tuo posto e a risolvere quelle piccole problematiche di sorta che potrebbero venirsi a creare e che genererebbero ansie e paure in qualcuno di poco avvezzo.
     Non vuoi spendere soldi senza prima avere la certezza di essere idoneo? Il nostro primo consulto è assolutamente gratuito e valuteremo noi per primi l’idoneità della persona nell’effettuare la domanda. Hai altri dubbi su invalidità e accompagnamento e vorresti leggere una comoda guida che ti aiuti a capire? Puoi ottenerla gratuitamente e in pochi semplici passi tramite il nostro sito web, ti basterà cliccare su questa pagina. Non dovrai fare altro che inserire il tuo indirizzo email, accettare l’informativa e cliccare su “Scarica la guida” per goderti la lettura della nostra guida nel pratico formato PDF. Se vuoi la certezza di essere seguito da esperti del settore che non ti chiederanno MAI di pagare per una prima consulenza, contattaci!

    Nessun Commento

    Sorry, the comment form is closed at this time.