Invalidità e indennità di accompagno per ciechi assoluti nel 2023 - Risarcimenti & Rimborsi
logo-risarcimenti&rimborsi

    3518551851

    info@risarcimentierimborsi.it

    Facebook

    Instagram

    Via Sorda Samperi, 27
    Modica (RG)
    P.Iva 05539390871
    Copyright 2019 Risarcimenti & Rimborsi.
    All Rights Reserved.

    Invalidità e indennità di accompagno per ciechi assoluti nel 2023

    indennità-di-accompagnamento-per-ciechi-assoluti-2023

    Se vuoi sapere che cos’è l’indennità di accompagnamento e che cos’è cambiato per l’indennità di accompagnamento e il lavoro, trovi i nostri articoli interlinkati.
    Oggi, nell’articolo che leggerete a breve, vedremo ciò che c’è da sapere non solo sull’indennità di accompagnamento ma anche sulla pensione di invalidità inerente alla cecità nel 2023.

    L’indennità di accompagnamento 2023 per ciechi assoluti

    L’indennità di accompagnamento per i ciechi assoluti 2023 è un’indennità economica erogata dall’INPS alle persone affette da cecità totale ai sensi dell’articolo 1 della legge n. 406/1968.
    L’indennità è erogata dall’INPS per una determinata categoria di persone parzialmente cieche o totalmente cieche e quindi con disabilità, che non possono svolgere le loro attività quotidiane senza l’aiuto di terzi.
    Per avere diritto all’indennità di accompagnamento per i non vedenti nel 2023 ci sono dei requisiti particolari, che vedremo insieme!

    Requisiti di idoneità per l’indennità di accompagnamento 2023 per ciechi assoluti

    Quali sono quindi i requisiti per i non vedenti per ottenere l’indennità di accompagnamento nel 2023?
    Come sempre, i requisiti generali per ottenere un’indennità di accompagnamento sono tre e possono essere riassunti come segue:

    • Invalidità civile pari al 100% anche detta invalidità totale
    • Residenza in Italia – quindi risultare cittadini italiani. In caso di cittadini comunitari o extracomunitari occorrerà una documentazione specifica che dimostri la residenza e permanenza in un Comune italiano
    • Impossibilità di compiere i gesti della quotidianità senza l’ausilio di una persona di supporto

    A questa triade già nota, dobbiamo aggiungere la specifica validi per i ciechi assoluti.
    Infatti, un cieco totale deve essere un cieco civile con zero visione residua in entrambi gli occhi, anche con la correzione.
    Se volete soddisfare questo requisito, dovete essere certi di essere ciechi assoluti con zero visione residua dopo la correzione dell’occhio destro e sinistro.

    Cosa bisogna fare per ottenere l’invalidità civile 2023 per ciechi assoluti?

    La pensione inerente l’invalidità civile per ciechi assoluti 2023, è la prestazione economica che spetta ai ciechi assoluti che abbiano compiuti diciotto anni e, a differenza delle prestazioni rivolte agli invalidi civili e sordi, valida dopo i sessantasette anni di età.
    Per poter richiedere la pensione d’invalidità civile per cecità totale occorrerà rientrare in alcuni requisiti fra cui quelli sanitari e reddituali.
    Il requisito sanitario è quello già noto, ovvero risultare con un residuo visivo pari a 00 in entrambi gli occhi anche dopo la correzione; mentre il requisito reddituale prevede che il limite reddituale annuo per il singolo individuo sia pari a 9.102,34€; cifra che subirà un innalzamento nel caso in cui l’individuo sia coniugato, arrivando fino a 15.644,85€ annui.

    A quanto ammonta il nuovo importo dell’indennità di accompagnamento 2023 per ciechi assoluti?

    Come già detto in altri nostri articoli, ogni anno attraverso degli attenti ricalcoli l‘indennità di accompagnamento cambia il suo importo.
    A sua volta l’indennità di accompagnamento e l’indennità di accompagnamento per ciechi assoluti hanno da sempre due importi diversi.
    Per il 2023 l’indennità di accompagnamento per ciechi assoluti ha raggiunto un importo pari a 959,21, mensili per dodici mensilità.

    Conclusioni

    Sei un invalido civile al 100% che rientra nella categoria di cieco assoluto e che può beneficiare dell’indennità di accompagnamento nel 2023 per ciechi assoluti ma non sai come effettuare la domanda o hai provato a recarti da Caf e Patronati ma senza successo?
    Noi di Risarcimenti e Rimborsi siamo specializzati in pratiche di richiesta dell’indennità di accompagnamento e di tutto ciò che riguarda la sfera della disabilità e saremo lieti di effettuare la richiesta per l’indennità d’accompagnamento INPS per te o per un tuo caro al tuo posto e a risolvere tutte quelle piccole problematiche legate all’indennità di accompagnamento e al lavoro che potrebbero venirsi a creare e che genererebbero ansie e paure.
    Non vuoi spendere soldi senza prima avere la certezza di essere idoneo?
    Il nostro primo consulto è assolutamente necessario, poiché valuteremo noi per primi l’idoneità a poter effettuare la domanda.
    Hai altri dubbi su invalidità e accompagnamento e vorresti leggere una comoda guida che ti aiuti a capire?
    Puoi ottenerla gratuitamente e in pochi semplici passi tramite il nostro sito web, ti basterà cliccare su questa pagina.
    Non dovrai fare altro che inserire il tuo indirizzo email, accettare l’informativa e cliccare su “Scarica la guida” per goderti la lettura della nostra guida nel pratico formato PDF.
    Se vuoi la certezza di essere seguito da esperti del settore che non ti chiederanno di pagare cifre sibilline senza una consulenza conoscitiva, contattaci!

    Nessun Commento

    Sorry, the comment form is closed at this time.